Si entra in scena

Si entra in scena

copertina

Oggi il libro di Tommy sarà presentato per la prima volta al pubblico. Di solito  si tratta di  una liturgia vecchissima, celebrata da sicuri sostenitori dell’ autore che  fanno arditi panegirici sull’immenso valore dell’ opera che hanno in mano e che cercano di occhieggiare mentre parlano perché naturalmente nessuno legge mai i libri che presenta. Questo è naturalmente quello che io ho sempre fatto, non è detto che sia sempre così, ma di fatto alle presentazioni ci si annoia sempre. Oggi dovrebbe essere tutto diverso. Spero che chi viene si diverta, rida e stia leggero, anche se il libro parla di disabilità, che è un tema non certo da ballare sui tavolini.

So solo che Tommy è andato a sciare con dei suoi amici e quindi oggi sarà contento, io pure sarò contento di non dovermi preoccupare delle sue possibili intemperanze tra la folla e quindi sarò concentrato. Interverranno tre persone che conoscono bene l’ autismo e, anche se nessuno lo dirà apertamente per scaramanzia, sarà la tacita e prudente anticipazione del progetto di Insettopia.

Alcuni bambini come il ragazzo qui amano partecipare a eventi sociali anche se sono autistici. Perché non provare questi perché ci sono grandi attività fisiche che si possono fare con i bambini autistici a scuola. Ci sono altri bambini autistici che possono rimanere in disparte e non partecipare a eventi sociali che molto. Quindi è fondamentalmente la preferenza personale del bambino se vuole essere incluso o vuole rimanere fuori dagli eventi sociali.

È anche possibile che un terapeuta possa aiutare un bambino autistico immensamente, ma lo stesso terapeuta non potrebbe essere d’aiuto allo stesso grado di un altro bambino autistico. Tutto si riduce alla stessa cosa che è che ogni bambino autistico è diverso.

Se andate a cercare una scuola per il vostro bambino autistico, allora le scuole variano in quello che hanno da offrire. C’è anche differenza nel modo in cui i genitori rispondono al curriculum scolastico. Ciò che potrebbe aver funzionato per il figlio del prossimo potrebbe non funzionare per te. Quindi, visita personalmente la scuola e guardati intorno e capire il curriculum per vedere se il tuo bambino si adatta all’ambiente scolastico.

Oggi ne hanno parlato due bei giornali come se fosse cosa fatta, magari fosse così…La strada è tutta in salita, ma l’ importante è provarci.

  • QUI SCARICA L’INVITO PER LA PRESENTAZIONE 

You might also like …