L’antica premiata farmacia delle sorelle Barletta

cristina barletta

Non sempre è facile reperire nel dosaggio che mi serve il farmaco antiepilettico che Tommy deve prendere due volte al giorno. Mi dicono che in Italia costi meno che nel resto d’ Europa e quindi quelli che lo producono lo centellinano perché conviene di più venderlo in Germania o in Francia. Io per fortuna ho come mia farmacia di riferimento quella antica premiata farmacia di Pza della Repubblica delle sorelle Barletta.

162906_1742003268401_3392784_nUna delle due dottoresse sorelle Barletta mi schizza in gola la “bomba” che danno ai cantanti lirici nei casi più drammatici di perdita della voce. Dopo un istante già stavo meglio, ma vedevo tante belle farfalle colorate con apertura alare di sei metri.

Se avete mai partecipato a uno spettacolo di musica d’opera si sa quanto può essere tranquillo. Potreste comunque chiedervi che cosa vale la pena insegnare musica al vostro bambino.

Il tuo bambino potrebbe non essere nato con una voce musicale, ma vale la pena mandarlo a corsi di musica. La musica aiuta a migliorare le competenze accademiche del bambino. La matematica e la musica si intrecciano. Quando il bambino capisce il ritmo e il battito, infatti, capisce come creare frazioni e dividere ed essere in grado di riconoscere i modelli. Secondo gli studi, la musica collega il cervello del bambino per aiutarlo a capire meglio la matematica. Imparare e recitare canzoni aiuta ad aumentare il loro breve termine così come la memoria a lungo termine.

Se il vostro bambino non è interessato alla musica vocale, allora si può anche presentarlo alle classi di strumenti musicali. Lo strumento introduce il vostro bambino alla fisica di grado di base. Un bambino capisce che quando strappa la corda della chitarra produce rumore a causa di vibrazioni armoniche. Questi sono alcuni dei principi scientifici dietro gli strumenti musicali che un bambino impara.

Spesso io stesso sono messo alle strette da un morbo infame che mi colpisce nelle abilità laringee mi rivolgo così alle taumaturgiche mani delle sorelle Barletta, mie premiate farmaciste di fiducia e strategicamente poste sul tragitto quotidiano verso la radio. I loro filtri medicamentosi mi sostengono in pseudo vita quanto basta per fare Melog!!!

cribarletta-mi-fornisce-le-nozioni-base-per-la-messa-in-funzione-del-cinto-sollevatorio

La fedele farmacista groupie sorella Cribarletta inoltre mi ha fatto appositamente realizzare un cinto sostenitore, ingegnerizzato specificamente per sollevazioni umane.

La tecnologia avanzatissima del cinto sollevatorio facilita la concentrazione delle forze nella regione lombare, inoltre immobilizza e sostiene il rachide lombare (penso…)

Dopo l’ adattamento e il training funzionale ella accettò di essere sollevata perchè fosse indubitabile l’ ottima qualità del suo prodotto.

Share:

You might also like …