Qualcuno

Quando pensi a qualcuno con autismo la prima immagine che ti viene in mente è di uno che è isolato, tranquillo e ama rimanere in solitudine. Le persone autistiche potrebbero difficilmente godere dell’interazione sociale. Le persone autistiche hanno difficoltà quando si tratta di comunicazioni sociali, ma ci sono molti che amano l’amicizia, le attività di squadra e l’interazione sociale. Queste attività, tuttavia, potrebbero essere stressanti per le persone autistiche.

Allora, chi è esattamente un introverso? L’introverso e l’estroverso si differenziano dall’ansia sociale

e la timidezza di avere un po ‘di tempo per se stessi. Quindi gli estroversi sono coloro che ricevono energia quando coinvolgono in impegni sociali e introversi sono coloro che amano rimanere nel loro mondo.

Gli introversi possono non essere socialmente ansiosi o timidi. A loro piace trascorrere del tempo con altri

Persone. Tuttavia, trovano faticoso trascorrere del tempo in un grande gruppo. Preferiscono stare con se stessi piuttosto che discutere le cose con gli altri.

Introversione e autismo – una terapia

C’è una teoria che afferma che gli introversi hanno a che fare con una competizione di orientamento dal loro sé interno ed esterno. Questo è legato all’autismo. Quando l’autismo e l’introversione sono tenuti sulla stessa linea la natura ha gli stessi tratti. Ci sono alcuni aspetti legati all’autismo che rendono difficile la socializza. Tuttavia, ciò non segnala necessariamente l’introversione.

L’autismo è causato da un disturbo dello sviluppo. Chi è autistico affronta i problemi di comunicazione sociale. La gamma di difficoltà potrebbe essere estrema o sottile. Coloro che sono nello spettro autistico ad alto funzionamento possono trovare difficile mantenere il contatto visivo. Non saranno in grado di distinguere tra ciò che è amichevole e ciò che è bullismo. Le persone che si trovano nello spettro autistico grave potrebbero non essere in grado di utilizzare completamente la lingua parlata. Gli strumenti importanti di cui si ha bisogno per l’interazione sociale sono il discorso ricettivo ed espressivo, il contatto visivo del linguaggio del corpo e un comando sul tono vocale. Tuttavia, questo non viene naturalmente a coloro che sono autistici e quindi trovano socializzare frustrante. Ecco la fonte originale degli articoli che ti permette di capire quali sono gli ostacoli per uno di essere socialmente attivi.

Anche coloro che sono nella funzione molto alta l’autismo hanno difficoltà nella lettura del tono vocale, espressione facciale e linguaggio del corpo. Le persone autistiche potrebbero non essere in grado di capire uno scherzo o sapere quando va bene interrompere una conversazione. Possono anche non essere in grado di raggiungere la conversazione che li rende insensibili e socialmente inaccettabili.

Share:

You might also like …