Insettopia Day

insettopiaday

Abbiamo deciso di guardarci in faccia per un paio d’ore nel primo Insettopia Day. Siamo partiti in tutta fretta la notte precedente al 2 aprile e dopo quasi due mesi vorremmo confrontarci con qualche famiglia che gestisce ragazzi autistici, raccontare quello che ci piacerebbe fare, capire se possibile come farlo meglio.

I genitori possono trovare difficile prendersi cura di un bambino autistico se non sanno cosa ci si aspetta di fare. La prima e la cosa più importante è far valutare il bambino correttamente e da un professionista. È possibile controllare qui per un elenco di specialisti in questo campo. Una diagnosi precoce ti permette di iniziare a dare terapie al tuo bambino e di offrire gli strumenti che possono aiutarlo ad avere successo.

E’ chiaro che è tutto in salita, siamo soli e al momento possiamo contare solo sulle nostre risorse personali. Non vogliamo sostituirci a nessun’ altra realtà associativa e siamo laicamente aperti a tutti. Cerchiamo solamente di applicare in maniera proficua quello che sappiamo fare meglio per mestiere al difficile mondo dell’ autismo. Vi sottolineo i punti fondamentali del nostro manifesto:

Tra noi ci sono operatori dell’informazione in collegamento continuo con bravi medici e seri ricercatori specializzati in autismo. Assieme lavoriamo per creare una “Cultura” dell’autismo, fare chiarezza riguardo ogni luogo comune sulla disabilità psichica, ogni informazione superficiale, ogni leggenda e superstizione. Cerchiamo di creare le premesse per una fotografia realistica dell’autismo su tutto il territorio nazionale.
Tra noi ci sono giuristi e professionisti di relazioni istituzionali. Con loro vogliamo diventare un mediatore di progetti concreti ed efficaci tra le associazioni di familiari e le istituzioni. Politici e amministratori non potranno più giustificare la loro latitanza. solamente se l’autismo sarà rappresentato come un fronte omogeneo.
Tra noi ci sono operatori turistici con loro lavoriamo alla creazione di tempi e luoghi targati “Insettopia” dove sia possibile passare tempo felice, utile e spensierato. Non vogliamo più immaginare che esistano ragazzi nel pieno della vita costretti a passare le giornate chiusi in casa, a guardare il mondo dalla finestra, perché nessuno ha una proposta di vita diversa per loro.
Tra noi ci sono startupper d’ esperienza, sviluppatori, makers, grafici, ingegneri informatici. Con loro  cerchiamo, progettiamo, adattiamo e perfino forziamo la destinazione d’uso primaria di ogni oggetto elettronico, dispositivo informatico, applicazione, meccanismo o protesi emotiva che possa rendere più agevole la vita dei nostri ragazzi, come pure fornire loro occasioni concrete di sperimentazione per socialità, inserimento professionale, autonomia di vita.
Tra noi ci sono genitori di ragazzi autistici che vorrebbero con l’ aiuto di tutte queste persone progettare un futuro felice per i loro figli anche quando loro non saranno più in grado di occuparsene di persona.

——————————–
Vediamoci tutti
a Roma in via dei Cerchi 75
venerdì 23 maggio dalle 16 alle 18
chi vorrà venire può naturalmente portare anche i propri ragazzi,
sarebbe gradito che confermasse scrivendo a
insettopia@insettopia.it

…………………

insettopiaday

SCARICA E CONDIVIDI IL PDF DELL’EVENTO

————————————-

WWW.INSETTOPIA.IT


Share:

You might also like …