Autistico e giardiniere

autisticogiardiniere
SEGUI IL CHARITY DAY A TEMPO REALE
Vi invitiamo a una giornata memorabile finalizzata a finanziare un progetto destinato ai nostri ragazzoni autistici. Vorremmo portarli a diventare dei fantasiosi giardinieri per recuperare dal degrado il verde pubblico.
Quando in città vedrete un’aiuola ben curata, un fiore che cresce, un albero che sorride… Dovrete pensare che è anche grazie alle manone dei nostri figli balzani che questo sia potuto accadere. Ci serve il vostro aiuto concreto per poter iniziare la sperimentazione in un piccolo giardinetto che ci metteranno a disposizione, in questo posto vorremmo costruire il modello di un laboratorio ludico formativo dove i ragazzi autistici adolescenti fossero abilitati alla valorizzazione e recupero del verde pubblico.

Se hai un bambino con esigenze speciali, allora devi cercare una scuola speciale. Tuttavia, la maggior parte dei genitori sono impreparati per la ricerca scolastica e non sanno esattamente cosa dovrebbero guardare.Visita questo sito web per quello che ti serve per garantire la cura per la vena varicosa e assicurati che la scuola speciale offra l’atmosfera giusta per il tuo bambino.
Guardare i club dopo la scuola e il concorso accademico potrebbe non essere la cosa migliore sulla tua lista considerando la disabilità del tuo bambino. Le priorità sono diverse per ogni genitore in base alle esigenze specifiche del loro bambino. Tuttavia, questi sono alcuni dei punti importanti che si dovrebbe guardare.
La disponibilità è fondamentale in tali scuole. Quindi prendi il telefono e chiama la scuola per vedere se raggiunge un messaggio automatico o una persona reale risponde alla tua chiamata. La tua chiamata viene restituita se non è assistita e quanto è educata la persona che risponde alla chiamata sono cose che dovresti considerare. Puoi anche far cadere loro un’e-mail per controllare quanto presto rispondono e se l’e-mail viene indirizzata alla persona giusta in modo da ottenere le informazioni corrette.

Per la parte operativa il progetto è stato ideato e sarà seguito dalla dott. Beatrice Marucci agronoma specializzata nel restauro dei giardini e in particolare nell’Horticultural Therapy , disciplina ancora poco conosciuta in Italia.Si potrebbe cominciare con un piccolo gruppo di ragazzi autistici, coinvolgendo i loro educatori e chiedendo supporto scientifico al dott. Luigi Mazzone, neuropsichiatra del Bambino Gesù specializzato in autismo che già fa parte del Comitato Scientifico del più ampio progetto “Insettopia”.Il nostro laboratorio/osservatorio oltre a un’attività di recupero specializzato degli spazi verdi, dovrebbe essere allo stesso tempo una maniera per includere e dare dignità a ragazzi che altrimenti sarebbero “fantasmi” per la società.

Ci vediamo domenica 19 ottobre a Roma dalle 11.00 alle 2o

Share:

You might also like …